Fare l’aperitivo quando si è a dieta: come comportarsi?

fare l'aperitivo a dieta

Fare l’aperitivo è spesso sconsigliato a chi decide si intreprendere un percorso di dimagrimento. Vediamo come comportarsi senza rinunciare ad un’uscita con gli amici.

Prima uno spuntino

 Fate uno spuntino sano e nutriente prima di uscire. Va bene qualsiasi cosa che abbia una combinazione di proteine e carboidrati, come uno yogurt magro e un frutto. In questo modo non sarete affamati quando arriverete al bar, evitando così di abbuffarvi con cibi poco sazianti e molto calorici.

Organizzatevi per la cena

Uno dei maggiori pericoli dell’happy hour è quello di non avere un posto dove andare dopo, così si finisce per adottare la mentalità del “beh, questa è la mia cena” e quindi ci si lascia andare. Avere in mente una meta, anche se si tratta di cucinare con il fidanzato o con i coinquilini a casa, rende più facile non ordinare extra. Dopotutto, sapete che dopo mangerete cibo migliore.

Dritti al sodo

I cocktail a base di liquore, come il whisky ginger o la tequila soda, hanno un sapore più forte, quindi è meno probabile che si beva eccessivamente, il che è ottimo perché di solito porta a consumare tonnellate di calorie vuote dall’alcol e a fare scelte alimentari sbagliate in seguito. Se scegliete un classico da aperitivo isola, limitatevi ad una sola bevuta.

Evitate i fritti

Evitate i fritti e optate per qualcosa di grigliato o a base di pomodoro, che ridurrà il numero di calorie. Anche le salse andrebbero evitate, soprattutto sulle patatine. Fare l’aperitivo con un pinzimonio di verdure fresche da inzuppare in pochino di olio è la scelta migliore.

Liberamente tratto e tradotto da https://www.womenshealthmag.com

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.